Ritengo che lo scopo di ogni attivista dovrebbe essere lavorare duramente per aggregare consapevolezza e consenso sui temi più importanti e fare rete, facendo capire alla gente e alle forze in campo quale sia la strada giusta da seguire. Far dialogare chi non si parla più, indurre il dibattito dove non c'é, aprire porte chiuse o che terzi vorrebbero chiudere. E creare nuove sinergie che l'attuale clima generalizzato di radicalizzazione delle posizioni e chiusura preclude.
La massa critica contro l'ordoliberismo, il lobbysmo e contro l'apologia del vincolo esterno é ben lontana dall'essere raggiunta, e a mio modo di vedere un dibattito che partisse in una CGIL o in un PD, da altri apostrofati come "collaborazionisti da distruggere", sarebbero una vittoria. Ma perché ciò avvenga occorre parlare, non liquidare o accusare o insultare. Anche se ne avremmo tanta voglia. Io per primo.

martedì 17 settembre 2013

Elogio alla (distruzione della) Teoria del complotto

Ma magari fossero SOLO cannati...
Passato l'affetto passerebbe la disinformazione!
Buon giorno e buona resistenza a tutti.

Mi sono reso conto di avere troppi amici. E' il momento di perderne un po' e di mettere le cose in chiaro.



Adesso basta. E' dallo stramaledetto 11 settembre 2013 che ho la bacheca di Facebook letteralmente INVASA da fautori dell'Inside Job delle twin towers (aka "gli USA si sono distrutti le torri da soli"), da supporter delle scie chimiche a gruppi di tre, da fanboy del complotto demo-pluto-narco-massonico per controllare il pianeta e stranamente non da signoraggisti. Sarà che il loro paladino in parlamento Carlo Sibilia ha iniziato a parlare un po' più di euro e un po' meno di illuminati e rettiliani. Non so, ma apprezzo. Grazie signoraggisti. :)




In compenso, ho avuto dei vegani (nessun complotto qua, ma delle volte...) che di fronte ad un'azione manichea ed abietta come questa, hanno preso le difese degli assalitori o si sono limitati a sottolineare che il consumo di carne su vasta scala non é ecologicamente sostenibile. Ogni commento é superfluo. Anzi no. Non sono stupito che persone che trovano spesso normale dare dell'assassino necrofago distruttore del mondo a chi mangia carne ogni tanto sbrocchino e diventino violenti. Ma sapete che c'é? Anch'io penso che trasmettere il Grande Fratello sia socialmente e moralmente insostenibile, ma non vado a distruggerne gli studi di trasmissione e a riempire di botte i tecnici e i creativi, e Dio sa se se lo meriterebbero per i danni che fanno alla nostra cultura e società.




Detto ciò mi sarei rotto gli zebedei. A titolo di sfogo e per vostra conoscenza vi informo su cosa ne pensi di tutto ciò, come ho fatto già su Facebook in un'apposita nota. Alcuni commenti in risposta sono semplicemente da antologia.

Mi é stato detto più volte in questi giorni che smontando e criticando le teorie del complotto e applicando una rigida logica scientifico-empirica ad ogni situazione "dubbia", ucciderei la voglia di imparare, la fantasia umana e a momenti anche il Cristo Re.

Benissimo, dal mio punto di vista i miei post non sono AFFATTO un tentativo di UCCIDERE la curiosità scientifica di chi mi legge e la volontà di approfondire e studiare qualsivoglia fenomenologia fisica e atmosferica o che altro. Quello purtroppo é già fatto alla grande dalla televisione e piaccia o meno, dalla teorie del complotto, che forniscono spiegazioni facili ed esaustive a fenomeni anche molto complessi che per essere capiti richiedono studio e approfondimento critico. Vale per le scie chimiche e la fisica, ma vale anche di più per il complotto del signoraggio bancario e l'economia solo per citare un esempio noto.

Del signoraggio bancario ho già diffusamente parlato nel ben noto post che mi é valso tonnellate di insulti. Li considero altrettante medaglie. Ma appunto, oggi hanno fatto i bravi e li lascio stare...

Le scie chimiche sono una FOLA pazzesca. Alcuni fanboy di questa teoria amano usare foto come quella sotto e snocciolano dati su aerei militari senza trasponder con piano di volo segreto che volan sull'Italia rilasciando "misteriose" scie nell'aria per concluderne l'esistenza di un complotto globale per avvelenare l'aria e controllare il clima. Alcuni arrivano a sostenere che tali scie arrivino a coprire l'intero cielo (!!!) e causino fenomeni atmosferici violenti e mirati con preciso intento criminoso. Giuro, ho sentito con queste orecchie dire che le recenti grandinate sulle coltivazioni di pomodori del mezzogiorno sarebbero un piano americano per distruggere il nostro settore agroalimentare. Un'altra é stata capace di dirmi che SICCOME sull'ultimo numero di "Donna che se la tira una cifra" (TM) ha letto che gli USA farebbero esperimenti climatici in laboratori segreti, ALLORA le grandinate su Pizzo Calabro sono CHIARAMENTE una loro responsabilità. Apologia dell'effetto farfalla o della cannabis?
Vedete voi...

Ok, c'é stato traffico aereo in zona. Uhm... QUINDI?


Al di là del cui prodest (che non c'é) di una simile "operazione di avvelenamento globale", vorrei far riflettere i più sulla profonda natura dell'equazione di stato dei gas perfetti, che regola le dinamiche fisiche dei gas.

PV=nRT

Pressione x Volume di un gas = numero di moli di gas x costante x Temperatura (assoluta)


Benissimo, stante che non si rileva alcun riscaldamento globale né locale nelle zone "gassate" (anzi, la temperatura media si sta raffreddando), la temperatura di questi mistici gas da aereosol secondo taluni contenenti anche nanomacchine nebulizzate (sic) in grado di "coprire il cielo e cambiare il clima" (ri-sic) dovrebbe essere assimilabile alla temperatura ambiente o meno. Ne viene che per rilasciare una quantità di gas sufficiente a fare quanto asserito da certuni, le dimensioni e livello tecnologico dei serbatoi di tale sostanza diabolica dovrebbero essere pressapoco queste:

Ma si, parsec più, parsec meno...O avranno serbatoi a fusione nucleare?

Se poi ci fossero microserbatoi a fusione nucleare capaci di contenere simili sostanze in un volume più ristretto in condizioni di pressione paragonabili all'interno del FOTTUTO SOLE, é evidente che fra questi, fra il carburante extra necessario a sopportare il peso addizionale, fra le nanomacchine nebulizzate(TM), il costo di una simile operazione supererebbe il PIL mondiale. Ma solo di un pochino.  

Volendo realizzare un simile disegno, ci sono sistemi molto più SICURI, DISCRETI ed ECONOMICI. come ad esempio avvelenare tutti gli acquedotti delle città o installare dei diffusori nelle antenne sopra le nsotre case, affinché le sostanze arrivino dove devono senza alcun clamore né avvistamento di UFO e affini.


E tutto ciò poi per nulla, nada, nisba! Infatti i fautori del "ci stanno sterminando con le scie chimiche per ridurre la popolazione mondiale e schiavizzarla meglio" non sembrano tener conto dei dati sull'aspettativa di vita in continuo aumento ovunque (salvo che in Grecia, ma li il colpevole é un altro...). Tutto 'sto casino e poi nulla?


Fonte: affarinternazionali.it

Ma non demordono mica così facilmente sapete? Altri sostengono che dagli aerei vengono sparati a terra metalli pesanti come zinco, bario e alluminio onde avvelenare noi e i terreni, e che ESSENDO che tali sostanze sono state trovate in campioni di terriccio, esse provengono NECESSARIAMENTE dai velivoli. Addirittura l'ARPA sarebbe stata bloccata "misterosamente" nell'effettuare analisi sui metalli pesanti, per meglio coprire il gomblotto mondiale diabolique.

Boh, per non capirci un cazzo (si fa per dire) io scrivo Arpa e metalli pesanti su un noto motore di ricerca massonico ed ecco qua un'analisi fatta dall'Arpa veneta sul suolo. http://www.arpa.veneto.it/...

Senza considerare che questo non prova niente: affermare che eventuale pulviscolo rilasciato a migliaia di metri di quota possa cadere verticalmente con precisione millimetrica su un terreno per inquinarlo (mai sentito parlare di correnti in quota? di forza di Coriolis? No, Coriolis non era un cazzo di signoraggista. Ma forse era massone, chissà!) e da qua "dedurne" qualcosa è semplicemente fantascienza, senza considerare per esempio, che l'alluminio è presente per il 7.51 % nel suolo. Trovarlo nel suolo quindi non è indice di NIENTE.

Ok, poi: ci sono degli aerei militari misteriosi senza transponder (mah...) che girano sull'Italia senza divulgare pubblicamente rotta e finalità del volo, e vorreste sapere cosa combinino...E quando NON viene divulgato questa diventa una giustificazione del misfatto di scala mondiale, ok? Mhhh...

Siete seriamente stupiti che i piani di volo militari o paramilitari siano coperti da segreto di stato? E idem le sperimentazioni sul controllo climatico e sulle onde elettromagnetiche vedi MUOS per applicazioni militari? Posso capirvi. In sostanza volete l'abolizione del segreto di stato. Se ne può anche discutere, e personalmente sono abbastanza d'accordo, salvo che poi dovremmo ammazzarci per capire cosa sia GIUSTO tenere segreto e cosa no. Secondo voi ad esempio se lo stato iniziasse un procedimento di protezione testimoni di un teste-chiave dovrebbe informare tutti per meglio agevolarne l'uccisione? Se scoprisse un prototipo rivoluzionario dovrebbe informare tutti prima del collaudo rischiando una guerra di spionaggio? In un'ipotetica situazione di crisi militare internazionale come oggi, divulghereste i piani di volo di ogni velivolo militare per meglio farli abbattere dai terroristi o dal nemico? 


Temo che il nostro mondo e la nostra società non siano ancora pronte per l'assenza totale di segreti. E io non sono ancora pronto per giornate che non abbiano 48 ore per affrontare tutto ciò.

E' un atteggiamento razionalmente e moralmente sbagliato usare un qualcosa che non si sa o é top secret come appoggio per costruire una teoria piu o meno credibile E venderla come realtà dei fatti.


E veniamo alla Massoneria che controllerebbe l'Italia e complotterebbe per dominare il mondo, come "suffragato" da un recente sondaggio popolare su beppegrillo.it? Pietà!!!

CONOSCO PERSONALMENTE almeno una decina di massoni, di varie obbedienze. MIO ZIO era massone. E sono perfettamente in grado di affermare che:
  • Non vi é affatto un disegno globale massonico. Letteralmente una loggia non sa che pifferi stia facendo l'altra. Ovunque. E non c'é nemmeno accordo tra logge. La Massoneria Italiana può disapprovare anche con veemenza l'operato della Massoneria americana, quindi?
  • Ne consegue che non vi é alcun complotto massonico per distruggere/conquistare il mondo .
  • Alcune logge sono corrotte (la solita p2...) ma SONO ECCEZIONI. Esistono comuni commissariati per mafia, e questo NON AUTORIZZA a concludere che tutti i comuni italiani siano mafiosi. 
  • Massoni affiliati alla p2 completamente estranei alle porcate di Gelli e compagnia si sono SUICIDATI DALLA VERGOGNA per gli abusi compiuti dalla loggia, altro che storie. Proprio perché qualche manicheo fascistucolo li attaccava con argomenti di questo calibro senza che loro avessero fatto alcunché, alcuni non hanno retto.
  • La massoneria é un ente che vuole migliorare il mondo, mira al perfezionamento dell'individuo e si impegna seriamente nel volontariato. NON VUOLE il controllo globale. Certe logge abusano dei loro poteri, tanto quanto il nostro parlamento ne abusa, e collocano amici e parenti nei posti di potere tanto quando la nostra nomenclatura politico-industriale lo fa. QUINDI?. Dire "Monti é massone e ha tradito la patria" non prova NULLA. Monti é Italiano se é per questo. Tutti gli italiani sono traditori della patria, vi risulta? 
  • "La Massoneria é un organizzazione clientelare, piazza i suoi uomini nei posti di potere, ci entri solo per far carriera, come nella p2"! Ommioddioh! Come ho già spiegato, una loggia massonica NON HA IDEA di cosa stiano facendo le altre, anche della stessa città. Ergo, é l'organizzazione MENO ORGANIZZATA E CLIENTELARE che esista. Dopo lo scandalo della p2 poi, sono diventati assolutamente e giustamente FEROCI nel punire ogni tentativo di strumentalizzazione dell'ingresso in Massoneria. E poi, seriamente, il nepotismo e la logica clientelare sono così profondamente parte dell'italianità media che trovo incredibile derubricare alla Massoneria il difetto di zilioni di italiani.
  • OGNI SINGOLO massone che conosco é una persona a dir poco eccellente, che fa volontariato (ad esempio negli asili notturni) e informazione di qualità eccellente o poco meno. Non si può dire lo stesso di OGNI SINGOLO complottista che io abbia conosciuto. 
  • Potete solo ringraziare i massoni se l'Italia ha una scuola e una sanità pubbliche che erano di livello MONDIALE 
  • Potete solo ringraziare i massoni se l'italia é uno stato unito e (quasi) sovrano. Mazzini, Garibaldi, Vittorio Emanuele... TUTTI ERANO MASSONI!
  • "I massoni fanno tutto in segreto, quindi <inserisci conclusione strampalata a caso>" . Fanno tutto in segreto? Seriously? Sarà per quello che sono stato invitato più volte ad assistere ai loro lavori, e addirittura all'ultima Fiera del libro di Torino c'era LO STAND MASSONE, che divulgava e spiegava le loro attività in apposita conferenza. C'era proprio tutto, anche il pavimento a scacchiera. Solo mi hanno segnalato uno di loro aggirarsi per gli altri stand cercando cuccioli da sacrificare a Satana. Non é un problema finché viene fatto in pubblico no? Un po' come l'eurosistema e le sodomie passive con tanto di sabbia che vi beccate quotidianamente E PUBBLICAMENTE dalla nostra classe politica!

STATE DIVULGANDO UNA BARCATA DI CASTRONERIE! 

Sorry, massoni. Cthulhu vi controlla TUTTI!
(e Babbo Natale non esiste, ma questo forse lo sapevate già)

Quindi sì, io mi scaglierò sempre e comunque senza rimorso né pietà alcuna verso chi divulga congetture non suffragate dai dati spacciandole per verità ufficiali dimostrate, perché questa é l'antitesi del pensiero scientifico in cui credo. Non ce l'ho con chi si pone dei dubbi. Anch'io ho dubbi, in continuazione. Ne ho avuti in passato, ne ho ora, e passo la vita a studiare le fonti disponibili per togliermene un pochino. Ce l'ho con chi arriva SAPENDO DI SAPERE, blaterando sul nulla, "deducendo" complotti inconcepibili da pseudodati che supportano al più la conclusione che "cazz, c'é traffico aereo oggi". Chi é in buona fede può documentarsi facilmente e cambiare idea. Tanti anni fa io ero un pochino signoraggista per dire. Poi ho studiato e ho capito, perché io a differenza del complottista medio mi METTO in discussione, VOGLIO imparare e migliorare me stesso per fare una buona informazione e non ESSERE UNO SCHIAVO del governo piddino di turno. Arrivare qua e dire come han fatto alcuni "i media mainstream mentono (e lo sappiamo) QUINDI c'é il complotto delle scie" é un ragionamento fantascientifico, dire che "ho le prove, ma sono segrete quindi non le dò", non é diverso dal comportamento di Obama e degli USA quando hanno dichiarato di voler attaccare la Siria perché "la nostra intelligence ha le prove delle peggio cose, ma son segrete e non le diamo, fidatevi di noi, dobbiamo proteggere i nostri agenti segreti e i loro informatori rettiliani".

NO grazie
!

Questo atteggiamento infantile e criminale (perché si, la disinformazione sistematica é un atteggiamento CRIMINOSO) é origine e cagione anche del successo della nostra nomenclatura politica attuale, come pure dell'euro stesso. Continuando a intortare la gente di fole empiriche come "la crisi é colpa della guerra", "la crisi é colpa della globalizzazione, e questa é un processo inevitabile", "uscendo dall'euro la benzina costerà 7 volte tanto", "la crisi c'é perché abbiamo consumato troppe risorse naturali", "il problema dell'Italia é la massoneria", "la corruzione é ovunque e ci ha distrutto" otterrete, esimi disinformatori, un popolo DISPERATO e SCHIAVO, perché queste fesserie da voi citate hanno un elemento comune. NON HANNO RIMEDIO CON QUESTI POLITICI O CON ALTRI, DENTRO L'EURO E L'UE O FUORI, sono espressioni di forze inevitabili, che mettono ogni piccolo uomo nella condizione di rinunciare all'ENORME potere che ha di apprendere migliorarsi e MIGLIORARE di conseguenza il mondo in cui vive, liberando altri intelletti dalle CATENE che ci legano. E gli tolgono inoltre qualunque SPERANZA che prima o poi le cose possano migliorare, rendendolo prono a qualunque BOIARDO del governo che ci infligga in nome di queste nuove divinità del NULLA, ulteriori decurtazioni ai nostri diritti più elementari, diritti per cui alcuni dei nostri genitori, oso dire i migliori tra essi, hanno combattuto e dato sangue e vita sulle barricate negli anni 60-70 e nelle strade con il resto della resistenza partigiana.

Ovviamente tali forze del male si scatenerebbero allo stesso modo sia DENTRO che FUORI dall'euro e dall'UE, sia con questi politici che con altri, quindi perché preoccuparsi? Perché occuparsi di politica, agire sul territorio, fare volontariato informare il prossimo quando é già TUTTO deciso da forze superiori?

E' questo il ragionamento OMICIDA che fareste meglio a sradicare ogniqualvolta vi sarà possibile!

QUALUNQUE e dico QUALUNQUE cosa si opponga allo studio e all'approfondimento scientifico di una questione, incluse queste fantasiose teorie del complotto, é per definizione emanazione di una forza CONSERVATRICE, REAZIONARIA e FASCISTA. Perché pifferi credete che la nostra costituzione tuteli ESPRESSAMENTE un'istruzione di alto livello e neutrale politicamente e perché parimenti credete che ce la stiano smantellando or ora? Perché solo la comprensione dei fatti e dei dati rende la gente libera e consapevole, politicamente e socialmente. Chi snocciola facili verità apodittiche blocca lo studio e la conoscenza, blocca la voglia di attivarsi e migliorare il mondo ogni giorno con le piccole azioni.

"Ma é un complotto mondiale, noi non possiamo farci nulla, E' INEVITABILE!

Mi creda, sig. Anderson, é fottutamente INEVITABILE!
 
Sapete quante volte ho sentito dire queste cose dopo che erano sate snocciolate "lievi imprecisioni" come queste? Finché qualcuno arriva e mi dice che i governi tengono nascoste informazioni sugli esperimenti climatici e militari, e che vorrebbe maggior chiarezza su tutto ne possiamo parlare. Se da questo se ne deduce il complotto demo-pluto-narco-massonico per la distruzione dell'umanità e per il controllo dei sopravvissuti tramite inalazione di nanomacchine nebulizzate (sic!) allora NO!

E per quanto mi riguarda tutto ciò é parte del problema e della tragedia che stiamo vivendo e va combattuto. Chi vuole capire é il benvenuto, gli dedicherò volentieri parte del mio (poco) tempo libero.

Chi INVECE sa di sapere e disinforma senza ritegno é un nemico del progresso e della democrazia stessa e da me si prenderà SOLO BOTTE DA ORBI (vedi dedica musicale a fondo pagina).

Ora e sempre.


ADDENDUM del 18/9 
 Ricevo da parte di uno degli amigos che ho perso ieri, e volentieri pubblico, la strategia completa dietro le scie chimiche.

"Gli obiettivi principali dell'operazione sono i seguenti.
  • • Modificazione meteorologica e climatica (scopo assodato, anzi riconosciuto ufficialmente. Si vedano i numerosi brevetti tradotti in tecnologie e le pur ambigue ammissioni ufficiali).

    • Accec
    amento dei radar nemici (dimostrato. Si vedano i brevetti ed i ritrovati tecnologici).

    • Creazione nell’atmosfera di un’antenna elettromagnetica oltre l’orizzonte, col fine di ottimizzare la ricetrasmissione dei segnali in ambito strategico-militare (dimostrato).

    • Danneggiamento delle colture agricole basate su piante non modificate geneticamente (rilevato in modo empirico).

    • Distruzione della coltre di ozono (forse è un effetto collaterale dell’operazione, ma non è escluso che sia un fine scientemente perseguito).

    • Mappatura elettronica del territorio (provato. Si veda il Progetto R.F.M.P.).

    • Inquinamento degli ecosistemi per determinare un incremento esponenziale del costo delle risorse idriche ed agricole residue (dimostrato empiricamente).

    • Sfoltimento di alcuni settori della popolazione ritenuti improduttivi o di peso per il sistema, come i pensionati, i malati cronici (registrato empiricamente).

    • Sperimentazione di agenti patogeni sulla popolazione inconsapevole nell’ambito di programmi di guerra chimica e batteriologica (acclarato. Si vedano anche i documenti governativi declassificati).

    • Diffusione diretta ed indiretta di agenti patogeni e quindi di malattie, alcune delle quali del tutto ignote sino a pochi lustri fa, con gli scopi precipui di favorire le multinazionali farmaceutiche e di indebolire la popolazione (registrato empiricamente. Si considerino i dati epidemiologici).

    • Modificazione del D.N.A. umano in modo da impedire un’evoluzione genetica (ipotizzato da numerosi ricercatori, tra cui Tom Montalk).

    • Controllo del pensiero e del comportamento, attraverso soprattutto l’irradiazione di onde elettromagnetiche a bassa ed a bassissima frequenza o la diffusione di composti del litio (pressoché dimostrato).
     • Diffusione di nanomacchine negli organismi umani col fine di controllare, rintracciare, monitorare, manipolare mentalmente, per mezzo dell’emissione di impulsi elettromagnetici, interi gruppi umani. Forse queste nanomacchine potranno essere attivate quando le persone, in un futuro non lontano, saranno dotate di microprocessori sottocutanei (ipotesi che può sembrare inverosimile, ma, in realtà avvalorata da una serie di brevetti e dalla produzione e diffusione di apparecchiature elettroniche volte al controllo degli individui).

    • Creazione di un ambiente atto alla proiezione di immagini olografiche in vista di una falsa invasione aliena (ventilato da qualche studioso e collegato al Progetto Bluebeam).

    Le analisi chimiche condotte hanno accertato la presenza delle seguenti sostanze: bario (proprietà igroscopiche, ossia assorbe l’umidità dell’atmosfera); alluminio (proprietà riflettenti: le particelle di alluminio, riverberando la luce solare, sono funzionali all’operazione denominata “copertura”, che consiste in una diminuzione dell’irraggiamento solare col fine di compromettere la fotosintesi clorofilliana, con gravi danni per gli ecosistemi e l’agricoltura). Sono state rintracciati anche altri elementi e composti:, torio e cesio radioattivi, rame, titanio, silicio, litio, cobalto (scie azzurre?), piombo (scie nere?), etilene dibromide o dibromuro (un insetticida molto tossico ufficialmente bandito dall'E.P.A. l'Agenzia per la protezione dell'ambiente negli Stati Uniti) etc. Sono stati pure rintracciati agenti patogeni, come pseudomonas aeruginosa, pseudomonas fluorescens, serratia marcescens, streptomiceti, virus, viron, ossia virus modificati geneticamente etc.

    E’ logico purtroppo che le scie chimiche si possono correlare a varie patologie. Come si accennava sopra, è noto che le chemtrails contengono elementi chimici e biologici dannosi. E' quindi possibile collegare il massiccio spargimento di vari veleni nell'ambiente sia all'insorgenza di nuove patologie sia all'incremento di malattie un tempo meno diffuse.

    Una sindrome causata dalle scie chimiche è il Morgellons, un terribile morbo che si manifesta con fibre di materiali sintetici che fuoriescono dalla pelle. Questi filamenti, contenuti nelle scie chimiche, al loro interno ospitano nanostrumenti in grado di replicare il D.N.A. di insetti, virus, parassiti con cui vengono a contatto. Ecco perché la malattia insorge di solito in seguito alla puntura di un insetto.

    Il Morgellons, caratterizzato da un prurito insopportabile, provoca un grave deperimento dell'organismo. La connessione tra scie chimiche e Morgellons è stata appurata da vari medici tra cui la dottoressa Hildegarde Staninger, il dottor Michael Castle, il dottor Edward Spencer, il dottor Karyo.

    Poiché, con le chemtrails, sono sparsi vari metalli (l'alluminio, il bario, il piombo etc.), si diffondono sempre più malattie come il Parkinson e l'Alzheimer. La causa del Parkinson è probabilmente da ricercarsi nell'accumulo di metalli nell'encefalo. Anche il Parkinson, sebbene se ne sospetti un'origine genetica, è legato presumibilmente all'accumulo di metalli nel cervello.

    Il bario è un veleno che attacca soprattutto i muscoli, cuore compreso. Può essere all'origine di ictus a loro volta legati alla fibrillazione atriale ed all'infarto miocardico.

    Molte forme tumorali (ad esempio i linfomi) sono connesse all'uranio e all'etilene dibromide, quest'ultimo è un insetticida ufficialmente bandito negli Stati Uniti. Se assorbito dall’organismo, può causare danni al sistema nervoso, edemi polmonari e sintomi quali dispnea, ansia, affanno, tosse. È molto irritante per le mucose e le vie respiratorie.

    Il dottor Donald Scott ritiene che la fibromialgia, l'Alzheimer, la sclerosi multipla, l'encefalomielite mialgica (o sindrome da affaticamento cronico), insieme con altre affezioni neurosistemiche, siano la conseguenza dell'aggressione del micoplasma, un batterio che è stato geneticamente modificato in vari laboratori canadesi e statunitensi e quindi sperimentato sulle popolazioni inconsapevoli. I micoplasmi sono stati e vengono sparsi - ricorda Scott - soprattutto con gli aerei."


Il mio commento: SUBLIMATEVI!


Ci vediamo in mischia.
Mattia C




31 commenti:

  1. Ti capisco benissimo. Anch'io ho avuto a che fare con gente simile. In particolare uno, che non nomino perchè a differenza sua la privacy del prossimo la rispetto.
    Detto questo, certo non si può dire che tra il complottismo e la religione non è che ci sia così tanta differenza: entrambe credono nell'esistenza di entità oscure soprannaturali in grado di inquinare le menti e distruggere le coscienze. Non per niente la Chiesa Cattolica col complotto dell'Anticristo c'ha mangiato per secoli, eh.
    Poi mi sono sempre chiesto una cosa, in particolare ai signoraggisti. Visto che secondo loro le banche centrali sono ontologicamente preposte a rubare qual'è la loro proposta? No perchè loro ti dicono il problema ma non la soluzione, lasciandoti basito che con quel tono da predicatori ti urlano SVEGLIAAA!!!1111!!!! e poi ti rispondono "inutile combattere".

    Per non parlare poi delle loro armi di combattimento. Loro dicono che per combattere questi "massoni" bisogna divulgare i post su fb. E' come se ai tempi della guerra i partigiani avessero combattuto i fascisti a colpi di piccioni viaggiatori.

    Temo che questo prolema sia stato causato dalla divulgazione di internet. Pasolini diceva che la televisione stava imbarbarendo culturalmente gli italiani, ecco internet gli ha dato il colpo di grazia.

    LUIGI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi, sei sempre il benvenuto.
      La penso ESATTAMENTE come te. Quasi nessun complottista é infatti in grado di proporre soluzioni ai problemi che denuncia, che non siano rivoluzioni di pochi eroi antisistema che paiono estratte dalla trilogia di Matrix.

      E usano Facebook. Divertente. Ma lo sanno almeno che Facebook é su un server USA e VENDE informazioni private a cani e porci, INCLUSI i poteri che dicono di voler combattere? Vedi anche il caso prism-snowden, ma anche banali e pubblici contratti con ditte che trattano i big data che viaggiano in rete per scopi BENE CHE VADA commerciali...

      Elimina
  2. Se sostieni che l'attacco dell'11 settembre è stato un complotto di Bin Laden allora, scusa tanto, il complottista sei tu, non credi? Cioè, sei TU che sostieni che è stato un complotto (di Bin Laden). E per credere a questo complotto, assieme a tutte le evidentissime e solennissime stronzate del rapporto NIST, bisogna essere veramente dei rettiliani. Cazzo, e sì che stavi andando così bene con la causa sovranista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto semplicemente.
      O provi qualcosa citando fonti almeno DECENTI o NON la dici, e menchemeno la spacci per verità rivelata a cui tanti disinformati in buona fede CREDERANNO.

      Avviso: cancellerò ogni singolo post che non segua questa semplice regola.

      Il rapporto USA contiene inesattezze e omissioni, ma una cosa la dice molto chiaramente Condoleeza Rice: l'attacco dell'11 settembre é stato un gigantesco fallimento dell'intelligence americana, che ERA STATA INFORMATA in anticipo della possibilità dell'attacco e decise di NON FARE NULLA. Quindi si, gli USA hanno delle responsabilità oggettive in quella faccenda, ma da li a dedurre (magari previa consultazione di materiale complottista buona parte del quale é stato falsificato ad arte...) che gli USA stessi si son distrutti le torri, questo é un classico esempio del problema che denuncio qui. FYI sapevi che certi docentucoli universitari USA sono stati licenziati per palese falsificazione delle prove?

      Non ti garba come ragiono? Ci sono tanti altri blog in cui vengono tollerate e anzi incentivate le peggio stronzate, con l'effetto che abbiamo parlamentari che parlano di signoraggio bancario, microchip sottocutaneo, inside jobs, massoneria, OPPT e scie chimiche. Qui no.

      Elimina
    2. Mi dispiace che tu te la prenda così. Non penso che tu sia un rettiliano. Penso solo che su 911 ti sbagli di grosso. Sulle scie chimiche non saprei ma sono propenso a pensarla come te, sul 911 no. Comunque se non ti piace come ragiono puoi sempre bannarmi, ne hai pieno diritto. Solo che prima mi piacerebbe capire se pensi davvero che sia stato Bin Laden. Perché a quanto mi risulta nemmeno l'FBI ci crede:

      http://www.fbi.gov/wanted/topten/usama-bin-laden

      Quanto a provare qualcosa, credo che l'onere della prova sia in capo a chi propone una versione dei fatti, ovvero il governo americano, non a chi denuncia le mancanze di quel rapporto. E non sono solo mancanze sull'atteggiamento da gnorri del governo americano, si tratta di parecchie cose più sostanziali. Ne dico una su tutte: se il rapporto NIST mi fa vedere un filmato dell'edificio 7 che non corrisponde ai filmati veri del crollo che ci posso fare? Cosa dovrei dimostrare io di preciso? Che un parallelepipedo rettangolo ha le superfici opposte parallele? E che dire delle pozze di acciaio fuso incandescente trovate sotto le macerie a diverse settimane dal crollo? E la testimonianza di Mineta? Guarda potrei andare avanti per ore, ma so che sarebbe inutile, quindi direi di risparmiarci l'ennesima estenuante discussione e dedicarci a cose più piacevoli.

      Elimina
    3. Scusa Mattia, ho dimenticato di chiederti una cosa: chi sono i docentucoli universitari licenziati? Credimi non c'è assolutamente sarcasmo nella domanda, semplicemente non lo sapevo e ti sarei grato se mi dessi qualche informazione in merito. Grazie.

      Elimina
    4. Te la fornisco asap, SE ritrovo la fonte. Era una notizia che lessi tanti anni fa, ai tempi delle inchieste.

      Sul resto non averla a male, non ti banno di sicuro per questo. Ho solo lottato tutto il giorno con chi sostiene che l'aids non sia una malattia dopo questo post, e c'é chi é morto per cazzate simili.

      Sul resto, no, nemmeno io credo sia stato bin laden, come dice preve le possibilità sono molteplici, e il fatto che in siria gli USA e al qaida siano alleati mi fa pensare ad altri. ma é estremamente plausibile che sia stato il lavoro di terroristi singoli. gli USA infatti, pur con la loro intelligence abnorme, sono estremamente vulnerabili agli attacchi di tipo swarm, ovvero condotti da cani sciolti che non si coordinano tramite rete e telefoni.

      http://www.keinpfusch.net/2013/09/ha-agito-da-solo-ovvero-lo-swarm-attack.html

      Elimina
  3. E te pareva. Nobili, fatti una cultura:
    "Oggi, di fronte agli eventi drammatici succeduti all'11 settembre 2001 ed all'attacco agli USA, indipendentemente da ogni valutazione di merito su questi attacchi, prevale una visione "complottistica" che inquadra questi attacchi in attività della CIA americana, o del MOSSAD israeliano, o di dietrologie capitalistiche diverse. In questa deriva dietrologica, indipendentemente dalla sua eventuale pertinenza su punti specifici, io vedo l'oblio e la dimenticanza di un fatto che ai tempi di Sartre appariva ancora visibile, e cioè che popoli e nazioni oppresse a volte si ribellano, sia pure a modo loro e con i mezzi che sono loro a disposizione. Non si tratta di approvare tutti questi mezzi, e neppure di giustificarli sul piano morale o politico. Si tratta però di non regredire ad una situazione precedente a quella in cui si mosse Sartre, e di capire il fatto elementare che i mezzi storici estremi impiegati dal colonialismo imperialistico possono provocare reazioni estreme. Niente di più, ma anche niente di meno."

    (Costanzo Preve, noto Massone giudaico-comunista rettiliano)

    LUIGI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luigi, farò tesoro del tuo consiglio. Apprendo con stupore che "prevale una visione complottista". Mi fa piacere, pensavo che avessero prevalso gli altri, a giudicare dalla situazione geopolitica internazionale.

      Elimina
    2. Ah, mi fa piacere che tu ti senta meno solo. Ma mi sa che non hai capito bene cosa intendeva dire il testo. per maggiori informazioni rivolgiti direttamente a colui che ha detto queste parole. O a Mattia stesso, magari lui l'ha capito
      LUIGI

      Elimina
    3. Perché invece non mi aiuti tu? Ti va?

      Elimina
    4. Sicuro. Quello che cercava di dire Preve era semplicemente che le dietrologie complottiste non fanno altro alla fine che far passare in secondo piano il problema reale. Cioè che un organizzazione terroristica composta da uomini che provenivano in zone piuttosto depresse del pianeta e con scarsa preparazione culturale, a causa dello sfruttamento imperialista dell'occidente, sia riuscita a sferrare un attacco quasi-mortale agli eterni nemici degli USA, da sempre considerati il grande satana dell'occidente. Ma i complottisti non vedono questo, o perchè non ci riescono o non vogliono vederlo. Per loro sembra impossibile che un gruppo composto da pastori del deserto abbia potuto fare questo. Noooo. Ma che, quella massa d'ignoranti? Ma non ne avrebbero la forza e la capacità. E' molto più probabile che siano stati gli americani stessi o (perchè no?) il Mossad israeliano (non si sa perchè). Insomma, sembra che i complottisti, almeno secondo la mia opinione, soffrano di una specie di terrore reverenziale per gli USA, un pò come i bambini per l'uomo nero. Ma io francamente non ce la vedo tutta sta grande potenza, se non che nei film di Hollywood su Batman e l'Uomo Ragno. Ricordiamoci che dopo la II guerra mondiale, questi anno scippato legnate nere da popoli quali coreani e vietnamiti, mica dalla Russia o dalla Germania.

      Tu adesso mi potresti controbattere che non è sicuro che Bin Laden abbia commesso gli attentati, ma anche se non fosse stato lui, è abbastanza palese che l'attentatore provenisse da quella cultura e da quel mondo. Mi ricordo infatti che Chiesa sosteneva che il vero attentatore era un altro uomo, sempre arabo, ma non ricordo il nome.

      Spero di essere stato esplicito.
      LUIGI

      Elimina
    5. più esplicito di così... mah, io partirei da un altro punto di vista: non è che io penso che quattro poveracci non possano commettere degli attentati, io penso che quello che è raccontato nella versione ufficiale non sta in piedi. E' solo una storia che ci è stata raccontata, e potrebbe essere vera, ma me lo devi dimostrare. Invece di prove ce n'è pochine e traballanti. Mancano i filmati degli attentatori che si imbarcano sugli aerei, addirittura non credo risultassero nemmeno nella lista passeggeri. Mancano le immagini di decine di telecamere attorno al Pentagono. Hanno fatto sparire l'acciaio delle torri, il rapporto NIST non spiega come sia possibile che due aerei facciano crollare tre torri (tre) con tempi prossimi a quelli di caduta libera (dicono semplicemente che "è logico" che siano cadute così, in barba alle leggi della fisica, e quando 2000 architetti e ingegneri americani hanno chiesto di vedere i dati delle simulazioni NIST - quelle che fanno vedere il WTC7 che si accartoccia mentre nei video non si accartoccia per niente - quei dati sono stati loro negati). Hanno ignorato testimonianze di esplosioni nei seminterrati delle torri PRIMA dell'impatto del primo aereo. Hanno detto che l'aereo del pentagono è sublimato (?!), ma poi hanno ritrovato i resti organici di tutti i passeggeri per la prova del DNA. L'acciaio dei motori sublimato, 100 tonnellate di metallo scomparse nel nulla (e la legge di conservazione della massa?), ma i resti umani ritrovati. Complimenti. Poi telefonate fatte coi cellulari da 10000 metri, piloti incapaci che guidano i Boeing con precisione da applausi contro tre obiettivi, di cui uno era militare in stato di allerta circondato da missili terra-aria, e pozze di acciaio ancora bollenti trovate sotto le macerie delle torri a diverse settimane dal crollo, e potrei continuare per ore ma senza convincerti. Ora, io penso di essere una persona abbastanza ragionevole, lo so che ci sono un sacco di pirlacchioni che vaneggiano di rettiliani e massoneria e altre stronzate, ma che ci posso fare? Io non mi mescolo col quelli, mi limito a dire che la versione ufficiale contiene troppe incongruenze, mancanze, contraddizioni per crederci. L'inizio di questo post fa un frullato di rettiliani, scie chimiche e 11 settembre, mettendo tutto insieme senza distinguere, dividendo il mondo in due, per cui se io penso che gli americani ci abbiano raccontato delle balle allora penso che i venusiani siano tra noi. A me se permetti dà un po' fastidio questo modo di fare, mi dà un po' fastidio il tono strafottente di chi vorrebbe attribuirmi con giochetti retorici da quattro soldi pensieri che non mi appartengono. Io mi ritengo una persona retta e mediamente intelligente, e su questa faccenda del 911 sono in compagnia di parecchie persone rette e intelligenti (anche scienziati di una certa levatura) che non credono ai rettiliani ma sanno riconoscere la puzza di balle precotte quando la sentono. E aggiungo una cosa: il problema non sono io che ho paura degli americani (ma che dici?), ma se la vuoi mettere sul piano psicologico, io penso che siano quelli come te che sono vittime di un meccanismo psicologico che va sotto il nome di bias di conferma. Ma non lo dico con insolenza, credimi, sono cose che capitano anche a persone che ritengo intelligenti e valide. Ora tu mi dirai che la stessa cosa vale per me. Lasciamo stare, certo che potrebbe valere anche per me, ma io sto ancora aspettando una spiegazione convincente sul fatto che un moncherino di torre passi attraverso una struttura poderosa sbriciolandola fino al piano terra come un grissino alla stessa velocità con cui sarebbe caduta se sotto non ci fosse stato nulla, o quasi. Una volta risposto a queste e ad altre decine di domande, possiamo tornare a occuparci del bias di conferma. E i rettiliani per favore lasciamoli ai complottisti veri.

      Elimina
    6. Grazie Paolo, io non sono così bravo con le parole. Hai colto nel segno il mio stesso punto di vista.

      Elimina
    7. Allora, cerchiamo di chiarirci una volta per tutte, forse ci siamo fraintesi:
      - Io non ho mai detto che tu, Paolo Nobili, soffra di timore reverenziale per gli americani, ma i complottisti in genere. Quelli che dicono che è stato il Mossad, gli americani stessi o li alieni.
      - Sui rettiliani e i venusiani poi io non t'ho detto niente. Mai sostenuto che tu ci creda.

      E' vero che ci sono molti dubbi sulla versione ufficiale, io stesso ce li ho. Sull'edificio sette, il pentagono. Però se vai sul sito di attivissimo puoi leggere testimonianze di persone che quel giorno erano al pentagono ed erano testimoni dell'attentato. Ma mettiamo che gli USA abbiano cercato di portare a loro vantaggio il piano di Al Quaida, se fosse stato così è sicuramente condannabile il fatto, ma non bisogna dimenticare il motivo principe che ha spinto Al Quaida compiere quel gesto, che era quello che cercava di dimostrare Preve: c'è stato un popolo che si è ribellato a secoli di oppressione, e questo non può essere mai dimenticato. Ciò non vuol dire giustificarne il gesto, ma nel passato quanti attentati terroristici si sono compiuti a causa del capitalismo? Praticamente la maggior parte.
      LUIGI

      Elimina
    8. Perdonami, faccio un po' fatica a capire (colpa mia): i nominativi dei 19 terroristi non risultano nelle liste di imbarco. Non esistono immagini delle telecamere degli aeroporti che li riprendono mentre fanno il check in o salgono a bordo. In base a cosa quindi si accusano 19 persone che apparentemente non c'entrano niente di aver compiuto gli attentati? E di conseguenza, in base a cosa si deduce la matrice islamista degli attentati, visto che non si conosce l'identità degli attentatori? In base al sillogismo tutti gli attentati compiuti prima sono stati fatti da islamici, ergo anche l'11 settembre devono averlo fatto gli islamici?

      Elimina
    9. Non ho seguito la storia dei nominativi, se è così o è una falla enorme o effettivamente qualcuno c'ha voluto ricamare sopra.
      Riguardo agli attentati compiuti prima il mio discorso era più ampio. Nel '900 furono compiuti attentati, e li fecero gli anarchici, in tempi più recenti i kamikaze in palestina, non mi riferivo alla mera matrice islamista.

      Poi per carità, tutto è possibile ma non capisco per quale assurda ragione gli USA abbiano dovuto farsi cadere gli arei in casa visto che i precedenti coflitti cui parteciparono (Bosnia, I guerra del Golfo) a nome di memoria sono sorti in nome della cosiddetta "ingerenza umanitaria" senza tra l'altro che questi paesi avessero provocato la morte di un solo cittadino americano.

      Poi, ripeto, ognuno è legittimamente (ma non lo dico per polemizzare o per stroncare la discussione, sia chiaro) è libero di avere la sua opinione

      LUIGI

      Elimina
  4. Non mi esprimo su ciò che non conosco, però l'11/09 ho provato ad approfondirlo e ci sono cose che non sono spiegabili con la versione ufficiale.
    Punto primo il crollo delle torri: provate a chiedere ad un qualsiasi ingegnere civile e vi dirà che un edificio in acciaio non crolla in quel modo.
    Punto secondo i piloti e la loro straordinaria bravura:
    - prendere una grattacelo con un aereo di linea non è come prendere un palo con la macchina
    - l'edificio del pentagono è in una buca e il percorso dell'aereo è stato rasoterra

    Queste due manovre sono considerate la prima molto difficile, la seconda impossibile da piloti esperti di aerei di linea.Considerato che i vari improvvisati piloti avevano fatto alcune lezioni di volo su aerei paragonabili ad un cessna ed erano considerati schiappe, le conclusioni traile tu.
    Prova a fare queste domande alle persone che ti ho indicato, io l'ho fatto, poi ne riparliamo in privato se vuoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate l'errore ortografico.

      Elimina
    2. Ciao Tiziano.
      concordo con te che la versione ufficiale ha alcune falle, ma direi che riguardano piu le responsabilità sul NON aver agito che la ricostruzione dei fatti.

      Ti consiglio questo ottimo sito:
      http://undicisettembre.blogspot.fr/2007/11/zerobubbole-4-nessun-grattacielo-mai.html

      In particolare considera che QUASI NESSUNO AL MONDO ha mai costruito un grattacielo come le TT con struttura in SOLO acciaio, proprio per la sua grande fragilità strutturale e vulnerabilità ad incendi. Sono crollati, implosi, edifici dello stesso tipo BEN piu bassi...e senza nemmeno essere stati colpiti da un JUMBO con il suo urto e il suo peso sulla struttura.

      Sui piloti non commento. Non me ne intendo, non saprei dire qual é l'abilità richiesta. Ma che gli arei abbiano EFFETTIVAMENTE impattato in velocità contro le torri é al di sopra di ogni sospetto.

      Elimina
    3. Non ho detto che gli aerei non hanno colpito le torri, ho detto che sarebbe stata una manovra difficile anche per un pilota esperto. Per quanto riguarda il Pentagono, sicuramente non è stato un jumbo perché tale manovra è IMPOSSIBILE.
      Comunque al di là del singolo episodio dell'11 settembre '01 io preferisco analizzare in generale la politica estera degli USA, che ha mire colonialiste, che ha, negli ultimi 70 anni, CREATO le situazioni e ALIMENTATO certi gruppi o governi perché le condizioni volgessero a loro favore (se vuoi un elenco te lo faccio, si va dall'11/09/'73 alla Libia, dalle fantomatiche poi smentite armi chimiche in Iraq al cadavere di Bin Laden buttato in mare). Con questo non voglio dire che c'è un accordo unanime nell' amministrazione americana ma che c'è sicuramente una parte di essa spinta da poteri economici forti (forse l'industria bellica? quella petrolifera? quella mineraria? mah?!) che manipola l' informazione e gli eventi. Ricordo inoltre che Al Qaeda è stata ben foraggiata, lo è tuttora, e formata dagli USA. Se poi l'11/09/'01 è veramente andato tutto come racconta la Tv senza coinvolgimenti, allora bisogna fare un monumento a chi ha superato i sistemi di sicurezza e organizzato un tale attacco al paese più militarizzato del mondo.
      Tutto il mio rispetto per le vittime innocenti.

      Elimina
  5. Un po' curioso questo articolo e alcune risposte del blogger.
    Se la prende virilmente contro i complottisti poi dice (udite udite) che gli USA erano stati informati e che non hanno fatto tutto il possibile per evitarlo (tradotto in Italiano: hanno lasciato che succedesse ovviamente con qualche motivo); per di più secondo il blogger non sarebbe stato Bin Laden che, notate bene, gli americani hanno quindi fatto finta di cercare provvedendo a extraordinary renditions con torture in tutto il mondo e poi mettendo in scena una finta uccisione dello Sceicco del terrore...
    No, ma di che stiamo parlando? Perché il blogger se ne esce con questa aggressività contro delle persone che definisce complottiste quando loro dicono "sono stati gli USA" e lui invece "sono stati altri ma gli USA che potevano reagire hanno lasciato che succedesse".
    E non è che ci sia tutta questa differenza, no? E se gli USA dicono che è stato Bin Laden, gli danno la caccia ammazzando, torturando e scatenando guerre, mandano il segretario di Stato a mentire davanti al mondo sulle armi di Saddam...e che cos'è questo se non uno spaventoso complotto?
    Allora ci sono ragazzi o persone di minore cultura, magari provenienti da un ambiente sociale meno favorito che si esprimono in termini un pochino più rozzi; ma non è che siano così stupidi e ignobili tanto da schifarli per iscritto, si tratta comunque di ragazzi di buonissima volontà che dicono almeno una cosa "uguale e identica" al blogger e cioè che l'informazione mainstream non deve essere creduta.
    È un punto di lartenza e non va buttato via.
    Quindi esorto i rqgazzi appassionati di scie chimiche e di UFO a non prendere troppo sul serio qualsiasi allarme; ed esorto Mattia a caoire che siamoin pochi, deboli, separati e litigiosi quindi ci converrebbe far crescere con affetto e stima quelli che almeno hanno lo spirito di ribellione, che sta diventando merce sempre più rara.

    RispondiElimina
  6. Spartacus, la differenza c'é E COME.

    Se Condoleeza Rice ammette pubblicamente, come ha fatto, che la loro intelligence si é rivelata un fallimento completo e avrebbero certamente potuto fare di più, ma hanno sottovalutato consapevolmente la minaccia, é una cosa (terribile) ma é un conto.

    Se invece avessimo le prove che gli USA hanno commissionato direttamente la strage sarebbe un altro ancora. Gravità non paragonabili.

    Inoltre c'é una differenza di METODO fondamentale. Un approccio si attiene ai fatti dimostrabili, l'altro no. Uno si chiama metodo scientifico, l'altro si chiama speculazione.

    E la crisi che viviamo NON ha bisogno di speculazione per essere risolta, ma di dati e metodo. Non concordo con una sola parola del senso del tuo intervento.

    Anche perché quel che ho cercato di dimostrare, al di là dei dati tecnici, é che se rendi attaccabile la tua argomentazione con una conclusione basata su una speculazione (una cosa é dire "boh, potrebbe essere che" e un'altra dire "é così, é ovvio, é evidente"), allora anche qualora la tua ipotesi si rivelasse giusta, hai reso la tua causa 100 volte più attaccabile e riducibile a mero complottismo.

    Perché per esperienza in ogni teoria del complotto un piccolo fondo di verità c'é sempre, e andrebbe analizzato razionalmente senza catastrofismi ridicoli o esasperazioni paranoiche.

    Fare il contrario porta nessun risultato positivo. Analisi errate, soluzioni ERRATE o addirittura pericolose!

    A meno che tu ritenga che parlare in parlamento di scie chimiche e microchip sottocutaneo abbia portato un qualche risultato che non fosse quello di far ridere.

    RispondiElimina
  7. Anch'io rido degli UFO e delle scie chimiche ma quello che evidentemente non apprezzi è che il mondo, che tu lo voglia o no, è fatto anche di gente un pochino sprovveduta che però ha ottime intenzioni.
    Allora recuperiamoli senza prenderli di petto perché si chiuderanno ancora di più in sè stessi.
    Anche perché se non li recuperiamo noi se li recupera qualcun altro.

    RispondiElimina
  8. Ci provo sempre, non ne dubitare. Basta guardare la mia bacheca facebook. Un campo di battaglia. O il mio articolo sul signoraggio. Mi son beccato insulti di ogni sorta, ma ho provato ad argomentare a lungo senza mai offendere. L'offesa é un lusso che a differenza di quei bravi volenterosi guaglioni, posso permettermi di rado.

    Ma non ho una vita da dedicare a chi non capisce che agendo così fa DANNO. E quindi, ho deciso di porre dei sacrosanti paletti. La buona volontà non basta per riconquistare libertà e democrazia.

    RispondiElimina
  9. Ti quoto in toto!!! Questo complottismo ossessivo ha rotto.. il problema è che un sacco di gente accomuna il problema euro e sovranità a supercazzole come signoraggio rettili e scie chimiche, screditando quindi a priori l'argomento.. Fastidiosi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie miki.
      fastidiosi e dannosi. l'ultima loro trovata é stata infiltrarsi nella nascente rete sovranista LIRA in massa. Beh, l'effetto é che la stanno screditando sin dalla nascita, provocando flame e litigi. Con ogni probabilità nasce morta. ARS non può permettersi di venire accostata a posizioni estratte da losai.net o signoraggio.com. Avremmo perso in partenza.

      Elimina
  10. Come dovrebbe essere noto a tutti, ogni evento esistente in natura può essere rappresentato mediante una gaussiana, che distribuisce gli eventi dal meno probabile al più probabile in un grafico a campana (teoricamente 7% 24% 38% 24% 7%). Detto altrimenti, quanto a spirito critico spaziamo in una distribuzione a ventaglio che va dal meno dotato al più dotato.
    Ritengo pertanto sia perfettamente inutile perdere tempo con complottisti, rettiliani, pastafariani e chi più ne ha più netta, rimarrebbero comunque della propria idea e alla fine di ogni spiegazione, anche massimamente razionale e scientifica, obietterebbero con "si, ma, però e comunque...".
    Tempo perso, come cercare di raddrizzare le gambe ai cani. In conclusione: bannali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda esimio orchiclasta, hai ragionissima... però qualcuno nel tempo l'ho recuperato. E' uno su dieci, forse uno su venti, ma c'é. E ne sono MOLTO orgoglioso. :)

      Elimina

Fammi sapere che ne pensi...